Cronache dell'Impero

Libro Primo

L'arrivo dei Rettili

 

   Questo romanzo è ormai in fase avanzata di revisione, dopo che ho deciso di dividere anche queste vicende in più parti, a causa della lunghezza eccessiva, tanto che il seguito è quasi pronto.

   Quindi una Saga spaziale, improntata secondo i canoni della fantascienza più classica, con tanto di astronavi e alieni, alcuni malvagi oltre misura e altri che fraternizzeranno con gli umani.

   La sua particolarità è che parte da un mondo evolutosi in seguito alle vicende narrate nella Saga, i cui protagonisti compariranno come grandi figure del passato.

   E non perderò l'occasione per fare paralleli tra la società che descrivo e la nostra o quanto meno per consentire al lettore di farli.

 

 

La copertina, forse di gusto un po' "retrò", richiama elementi propri della Saga, che saranno fondamentali anche in questa.

 

(Formato 6” per 9”, pagine ---) - Sinossi (provvisoria)

L'Impero Terrestre è ormai pronto al lancio della prima nave destinata a raggiungere le stelle, copiata dalla nave aliena trovata sotto una collina in Pannonia.

L'umanità sa che, oltre ai rischi dell'impresa in sé, vi sono quelli legati alla razza malvagia dalla quale sono fuggiti gli alieni che hanno abbandonato e nascosto il loro veicolo danneggiato.

Ma nessuno degli abitanti di questo mondo quasi utopico, prospero e libero in un modo per noi inconcepibile, in  pace da secoli, vuole sottrarsi alla sfida.

Armi potenti vengono studiate e prodotte, eserciti vengono addestrati, volontari accorrono a migliaia, le migliori menti dell'Impero elaborano strategie per prepararsi ad affrontare l'invasione che tutti sono certi arriverà quando la nave stellare lascerà il Sistema Solare.

E la nuova epica inizia.

 

Il Titolo

Da otto secoli l'arrivo dei rettili umanoidi è atteso e temuto. L'umanità getta sé stessa sul piatto, nulla può fermarne il progresso, la voglia di conoscenza.